Il Copyright e il ruolo della SIAE

Chiunque utilizzi pubblicamente, nell’ambito di qualsiasi forma di spettacolo o intrattenimento, riproduca e metta in commercio, sia gratuitamente che a pagamento, esemplari di opere protette dalla legge sul diritto d’autore, deve ottenere la preventiva autorizzazione da parte dei titolari dei diritti. Per le opere affidate alla amministrazione della SIAE i permessi, le autorizzazioni e le licenze vengono rilasciati dalla Società per conto e nell’interesse dei titolari dei diritti.

Le opere dell’ingegno sono protette dalla legge fino al termine di 70 anni dopo la morte dell’ultimo dei coautori.

L’utilizzazione abusiva delle opere costituisce reato.

Il Borderò SIAE (o Borderaux SIAE, detto anche Programma Musicale)

Il deejay o il musicista che dirige l’esecuzione di opere musicali di qualsiasi genere deve compilare, prima dell’esecuzione o immediatamente dopo, il programma di tutte le opere eseguite e consegnarlo all’Ufficio incaricato della riscossione del diritto (art. 51 del Regolamento di esecuzione della Legge sul diritto d’autore), come ribadito nei "Permessi di esecuzione" rilasciati dalla SIAE.

Il Programma musicale riporta l’elenco dei brani eseguiti nel corso dello spettacolo o trattenimento - dal vivo o con strumento meccanico - e costituisce il documento base utilizzato per attribuire agli aventi diritto i proventi incassati dalla SIAE per l’utilizzazione delle opere musicali.

La Sezione Musica utilizza tre modelli di Programma Musicale:

Modello 107/OR (colore rosso) - esecuzioni dal vivo, con ballo, di complessi orchestrali o singoli esecutori; concertini; pianobar; concerti di musica leggera, pop ed esecuzioni simili.

Modello 107/SM (colore verde) - esecuzioni musicali con strumento meccanico (juke boxes - radio - riproduttori fonografici o digitali con o senza amplificazione ecc.).

Modello 107/C (colore blu) - per i concerti di musica classica, jazz, di danza e per le musiche di scena in spettacoli teatrali

Torna al Men¨

Come si Compila il Borderò SIAE

La prima parte in alto QUADRO A, deve essere compilata a carico dell’ispettore SIAE locale e responsabile di zona.

La seconda parte QUADRO B, deve essere compilata a cura del titolare del permesso (il proprietario del locale), dovranno essere scritti: nome del locale, nome e cognome del responsabile, indirizzo per esteso e la firma leggibile. Comprenderà unità periferica, codice identificati e molti altri dati e sarà molto utile al commissario nel caso in cui debba effettuare segnalazioni o sanzioni all’esecutore o al responsabile del permesso di esecuzione. Il titolare del permesso spettacoli e trattenimenti è tenuto, prima del trattenimento a consegnare il programma musicale, nel numero di esemplari necessario, a chi dirige l’esecuzioni, per la sola compilazione della parte di competenza. Nel caso in cui nella stessa giornata siano effettuati 2 o più concerti o esecuzioni o si siano esibiti 2 o più complessi o devono essere utilizzati distinti programmi musicali. Ogni programma deve essere sottoscritto e riconsegnato alla unità periferica della SIAE che provvederà a rilasciare l’apposita ricevuta.

La terza parte QUADRO C, spetterà al direttore dell’esecuzione (deejay o musicista) cioè colui che si renderà responsabile dello svolgimento della serata e della pianificazione della scaletta. Oltre ad indicare il locale, il musicista o responsabile dovrà scrivere i suoi dati compresi partita IVA (se disponibile), codice fiscale e il numero di brani eseguiti, il giorno e l’ora dell’esibizione.

Nel QUADRO D, sempre il direttore delle esecuzioni musicali (artista solista - capo orchestra - deejay) deve: compilare, prima o immediatamente dopo l’esecuzione, il programma di tutti i brani eseguiti, indicandone il titolo esatto, il cognome o lo pseudonimo di almeno uno dei compositori (quadro D) di ogni relativo brano. Una stessa opera eseguita più volte (bis) deve essere indicata una sola volta sul Programma Musicale. Nel caso di trattenimenti o spettacoli che prevedano sia esecuzioni dal vivo che con strumento meccanico, dovranno essere compilati sia il programma 107/OR o 107/C e sia il programma 107/SM.

LA PARTE NON UTILIZZATA DEL QUADRO D DOVRA’ ESSERE ANNULLATA MEDIANTE OPPORTUNE ED INEQUIVOCABILI SEGNALAZIONI (UNA LINEA DIAGONALE O UNA GRANDE X CHE ANNULLI LE RIMANENTI RIGHE INUTILIZZATE)

Nel QUADRO E, il direttore dell’esecuzione deve indicare il proprio nome e cognome, indirizzo, codice fiscale e se iscritto alla SIAE, il proprio numero di posizione, infine firmare in modo leggibile.

I vari quadri del Programma Musicale devono essere compilati in modo completo con inchiostro nero o blu, a stampatello, avendo cura di segnare una sola lettera in ciascuna casella, questo al fine di consentirne una chiara lettura ai sistemi informatici della SIAE (lettori ottici - elettronici).

Il Programma Musicale deve essere compilato anche nel caso di esecuzioni di opere di pubblico dominio.

Il Programma Musicale deve essere riconsegnato dal titolare del Permesso all’Ufficio competente della SIAE, entro il giorno successivo allo spettacolo. L’Ufficio SIAE rilascerà una ricevuta al titolare del Permesso. Dovranno anche essere restituiti agli Uffici della SIAE tutti i Programmi Musicali rimasti in bianco perché non utilizzati.

Il programma musicale inoltre và tenuto a disposizione nel corso della serata per eventuali controlli da parte di incaricati della SIAE.

Nella compilazione del borderò si ricorda di inserire correttamente il compositore ed il titolo esatto di tutti i brani suonati avendo cura di segnare una sola lettera in ciascuna casella altrimenti il documento verrà annullato e non conteggiato nelle ripartizioni per il diritto d’autore, occorre quindi compilare precisamente il borderò che verrà analizzato attraverso un computer che scarterà quelli contenenti errori.

Basta una piccola virgola fuori posto per annullare l'intero programma musicale, non è un caso che la maggior parte dei borderò viene scartata dal procedimento di ripartizione anche se il permesso è stato pagato regolarmente !

I compensi richiesti per diritto d’autore non hanno natura di tassa o di imposta ma costituiscono la retribuzione del lavoro intellettuale svolto dai creatori delle opere.

Torna al Men¨

Riportiamo di seguito, a titolo di esempio, un elenco di Compositori e relative Composizioni così come dovrebbero essere riportate sul programma musicale.

scarica questa pagina in formato .doc .rtf o .pdf (clicca sul relativo link in sottolineato)

mouseover